Le ossa

COMPOSIZIONE E PROPRIETA’


Il tessuto osseo è un tessuto connettivo vivo: le cellule, chiamate osteociti, vivono immerse in una sostanza detta sostanza fondamentale. La sostanza fondamentale, che costituisce il 70% del tessuto osseo, è costituita da un composto, chiamato osseina, impregnato di sali minerali: carbonato di calcio, carbonato di magnesio e soprattutto fosfato di calcio.
L’ osseina è una sostanza organica elastica che dà flessibilità alle ossa.
I sali minerali danno resistenza e rigidità alle ossa.


Ossa molli: riconoscimento dell'osseina

Materiali

Osso lungo di pollo o di coniglio, pulito e non cotto, un becher o vaso di vetro, acido cloridrico (muriatico)

Cosa fare

  • Metti l’osso in un becher e versaacido cloridrico fino a coprirlo completamente.
  • Riponi il becher in luogo sicuro per 3 -4 giorni.
Preleva l’osso con una pinzetta e risciacqualo abbondantemente con acqua corrente.

Cosa osservare

L’ osso appare più chiaro, è diventato molle e flessibile come fosse di gomma, ha perso la rigidità che possedeva prima della permanenza in acido.

Cosa accade

L’acido “scioglie” i sali minerali di calcio, ma lascia inalterata la parte organica, cioè l’osseina: l’osso perde la componente minerale e quindi rigidità e resistenza, mantiene flessibilità ed elasticità.

Ossa bruciate: riconoscimento dei sali di calcio

Materiali

Osso lungo di pollo o di coniglio pulito, una pinza di legno, un fornello ad alcool, un piatto per appoggiare l'osso

Cosa fare
  • Prendi un osso lungo di pollo o di coniglio e tenerlo ad una estremità con una pinza di legno.
  • Tieni l’altra estremità sulla fiamma di un fornello fino a quando l’osso cambia colore.
  • Togli dalla fiamma e lasciar raffreddare l’osso.
  • Schiaccia con un cucchiaio la parte che è stata esposta alla fiamma.

Cosa osservare

Durante la prova si si sente il tipico odore di carne bruciata, l’osso assume un colore biancastro, colpito con il cucchiaio si sbriciola facilmente.

Cosa accade

La fiamma ha distrutto l’osseina che, bruciando, ha liberato l’odore di carne bruciata caratteristico delle proteine: l’osso perde la componente organica e quindi flessibilità ed elasticità, mantiene invece i sali di calcio e diventa friabile.